lunedì 12 maggio 2008

MELLOBLOCCO spettacolo

sbisi e il suo bloccoTre giorni intensissimi, arrampicare fino a spellarsi le dita, festa la sera, tante camminate, luoghi bellissimi... insomma: spettacolo!!!


Non elencherò i numeri di quest'edizione del Melloblocco perché li potete leggere dappertutto.


Di questo Melloblocco ricorderò la pelle sbucciata, la forma che arriva quando ormai è ora di ritornare a casa e la pelle è persa per strada, le bestemmie, gli applausi e i complimenti, gli amici, le persone che non vedi mai e rivedi in Valle, i blocchi, bellissimi, intensi e spettacolari, il sole in mezzo alla pioggia, i balli scatenati, i triestini che si distinguono sempre nelle gare di puttanate, gli alieni che si tengono come se la gravità fosse una stronzata teorizzata da Newton e la sua cazzo di mela, le baruffe con gli autisti delle navette, la tristezza di cadere sull'uscita bagnata quando ormai tutti i movimenti sono metabolizzati, il Sogno di Tarzan, blocco storico risolto aspettando le premiazioni, gli amici.


Sugli amici mi soffermerò un po' di più:


I più intimi, quelli che ti dicono: "vieni, in qualche modo faremo" anche quando hai deciso che si rinuncia. In particolare Alan che ci ha scarrozzato dappertutto, che scherza e si perde e tente di salire qualsiasi rampa con il suo suv. Alan che per lavarsi in fontana si ribalta giù per il sentiero e, non contento, si ribalta anche in acqua. Alan che non perde tempo a seguirti nella pazza idea di provare un blocco di 7b senza pelle sulle dita dopo tre giorni di arrampicata.



Sbisi che ti intrattiene sempre con la su pazzia  la sua voglia di divertirsi. Rimarranno negli annali le sue bestemmie su "Jesus Christ Superstar" proprio a fianco della chiesa di San Martino. Sbisi che riesce a salire 3 blocchi, il cui nome è fra i grandi di questo Melloblocco, ma che mantiene la simpatia di sempre.


Verdi! Senza di lei avrei pochissime foto di questa vacanza, sempre simpatica, disponibile e paziente nonostante il folle fidanzato (vedi sopra) e i suoi amici.



E poi ci sono gli altri triestini:


I Coretti Brothers, sempre disponibili e divertenti.
Nicole che, non si sa come, conosce più freeclimbers di tutti noi messi assieme.
Saretta che riesce a divertirsi nonostante la sfortuna di farsi male sul primo blocco.


Ma ci sono anche gli altri:


Il sempre Bionico Moroni, i fratelli Polo, lo zione Brenna, che riesce sempre ad incentivare la voglia di Sbisi nell'esibirsi in giochi scemi, Riccardo Caprasecca (noto frequentatore del nostro blog) che trova sempre le metodes migliori, e tutti gli altri.


Ringrazio tutti, anche quelli che ho scordato


Rivediamoci al prossimo Melloblocco... o anche prima!!!


ciau ONE


a presto tante foto (se Verdi me le manda)

17 commenti:

  1. Sono stati dei giorni memorabili in cui mi sono divertito moltissimo.vedere tutte queste persone che condividono lo stesso stile di vita è sempre piacevole e motivante.Poi mi sono confermato nuovamente re delle puttanate questa volta alla sbarra grazie agli stimoli di zio brenna e i polo titolo assagnatomi per la prima volta in occasione dell' ultimo rock master da niente "popò" di meno da manuel Bosdachin e Gabriele Moroni. Apparte le cazzate ringrazio tutta la clapa triestina per la bella compagnia e approfitto per salutare TUTTI gli amici climbers italiani e non che ho incontrato in questi giorni. ciao a tutti e a presto sbisi...

    RispondiElimina
  2. manda intanto le tue di foto

    RispondiElimina
  3. Leggendo il blog, mi è tornata la malinconia che a fatica ho debellato.

    Tre giorni veramente memorabili di quelli che ti fanno setire Vivo! Grazie muli e mule! Ciao Alan

    RispondiElimina
  4. Come avevo promesso un commento lo avrei lasciato,ormai mi sento Friulano dentro anche se ho origini Romane,Umbre,Ligure,Portoghesi.Faccio i complimenti a Sbisi e a Enrico per i blocchi saliti,e 1 saluto a tutti i friulani.Ci si vede a Gandino tra una decina di giorni.

    Riccardo


    p.s. il Polo mi deve ancora una birra x il metodo tacci sua si è dileguato.


    RispondiElimina
  5. Caro Ricky,

    a nome di tutti, e senza offesa per i friulani, noi siamo triestini, al massimo giuliani.

    non in questo blog, ma altrove rischeresti il linciaggio per un errore del genere!!!

    grazie a Verdi ho anche qualche foto tua

    RispondiElimina
  6. Allora specifico ringrazio tutti i giuliani e i friulani così nessuno s'inkkazza.

    :-)

    RispondiElimina
  7. Il danno è fatto!Chiudi bene le finestre e la porta a casa,non si sa mai...........

    ste

    RispondiElimina
  8. ciao riccardo ci vediamo a gandino?sbisi

    RispondiElimina
  9. vi ringrazio del consiglio delle finestre oggi arriva il fabbro per mette le inferiate.

    Quesito!!

    C'è qualcuno che mi passa a prendere a Bergamo che sto a piedi e non sò come arrivare a Gandino?

    RispondiElimina
  10. Chiedi ai tuoi amici furlans

    RispondiElimina
  11. viva la simpatia

    RispondiElimina
  12. a chi è che serve un passaggio? sei tu riccardo? casomai telefonami che vediamo di sistemare le cose.....sbisi

    RispondiElimina
  13. sì, a riccardo!

    RispondiElimina
  14. ok grazie ragazzi.

    Riccardo

    RispondiElimina
  15. ma hai il mio numero?altrimenti senti eric.ionon so se andiamo giu con il furgone, in quanti siamo ecc ecc.

    RispondiElimina
  16. Tranquillo Sbisi mi vengono a prenedere i Koren venerdì sera.Ma voi rimanete domenica per due viette con la corda.Almeno vi fate due risate con me che skazzo su tutte le vie dal primo spit alla catena.

    Riccardo

    RispondiElimina
  17. no volentieri ma torneremo indietro.......domenica poi è il compleanno della mia ragazza e quindi andro a fare fiesta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina